Tutorial montaggio kit Soft rock Ensemble iii

FILTRI PBF e DEMUX -MUX FST3253 seconta parte

MONTAGGIO FILTRI PBF E DEMUX-MUX FST3253

AVVENTURA SOFT ROCK RICEVITORE SDR ENSAMBLE III

DECIMA PUNTATA/seconda parte

In tempo di corona virus, ho trovato il tempo e la voglia di riprendere questo progetto cercando di terminarlo. La spiegazione teorica di questo stadio”MONTAGGIO FILTRI PBF E DEMUX-MUX FST3253” la trovate in questo sito a questo link: SEGNALI IQ RICEVITORE SDR ENSEMBLE III .

Ripropongo lo schema dello stadio ricavato dal sito di WB5RVZ.

schema pbf

 

E questo è lo schema completo del softrock ensemble iii dal sito di WB5RVZ come pure tutte le figure riguardanti le impronte e i test point del circuito stampato e le liste componenti.

schema completo

Incomincio ad avvolgere le tre induttanze su torroide giallo della banda numero tre, che va da 16 MHz a 30 MHz. Si usa il conduttore più grosso il nr 27, Attenti a non confondersi con la matassina del conduttore nr 30, più sottile, che servirà ad avvolgere i torroidi dell filtro 1 e 0 (zero) PBF 1 e PBF 0 perchè occupa meno spazio e serviranno più spire. Se siete incerti misuratele con il calibro come ho fatto io.

torroidi banda 3

Le bobile L10 e L12 sono uguali. Si usano due spezzoni di filo lunghi sette pollici e si avvolgono 11 spire in senso orario. Per L11, invece, serve uno spezzone di cinque pollici di filo per sei spire su torroide giallo, sempre avvolte in senso orario. In senso orario per far coincidere i terminali con l’impronta nel circuito stampato. Per il conteggio delle spire viene considerata una spira ogni volta che il conduttore passa all’interno del torroide, anche la prima volta. Bisogna togliere la vernice rossa nei terminali con carta abrasiva fine in modo da lasciarli a rame nudo per poterli saldare bene. Bisogna fare questa operazione molto accuratamente perchè se si lascia vernice potrebbe causare una cattiva saldatura e contatto incerto difficile poi da individuare. La prossima foto mostra la mia realizzazione.

collage1

La prossima figura mostra il circuito stampato dove vanno inserite le induttanze torroidali L10, L11 e L12. Le impronte delle tre bobine sono evidenziate dal rettangolo blu.

impronta bobine pbf3

A questo punto va fatto il controllo della contiuità del filtro PBF3, per questo ci riferiamo ai test point (punti di controllo) mostrati nella prossima figura.

test point pbf3

Fra i punti L-M si prova la continuità di L10 e L11. Tra i punti L-N si prova la continuità di L10 e L12. La prossima tabella mostra la prova.

tabella pbf3

E’ facile individuare i test points, L è il reoforo a sinistra di C15, M reoforo in basso a destra avvolgimento T4, che monteremo in seguito infine il test point N si trova nel terminale destro di C17 che è già montato.

Adesso montiamo i due condensatori a foro passante C15 marcato 101 e C16 marcato 331 come da lista componenti della prossima figura.

componenti pbf3

La seguente foto mostra il filtro passabanda BPF 3 montato.

collage2

Adesso avvolgo le tre induttanze su torroide giallo della banda numero due, che va da 8 MHz a 16 MHz. Si usa il conduttore più grosso il nr 27, nei materiali del kit.

torroidi banda 2

Le bobile L7 e L9 sono uguali. Si usano due spezzoni di filo lunghi nove pollici e si avvolgono 19 spire in senso orario nei torroidi. Per L8, invece, serve uno spezzone di sei pollici di filo per dieci spire su torroide giallo, sempre avvolte in senso orario. Per l’avvolgimento di questi tre torroidi valgono le stesse norme degli altri tre. Si usa il conduttore più grosso il nr 27, nei materiali del kit. La prossima figura evidenza in blu l’impronta dei tre torroidi.

impronta bobine pbf2

Una volta saldati si fa il controllo continuità, la prossima figura mostra i test points.

test point pbf2

Tra i punti F-G si prova la continuità di L7 e L8. Tra i punti H-I si prova la continuità di L9. La prossima tabella mostra la prova.

tabella pbf2

I test points sono facili da individuare, F reoforo superiore C12, G terminale superiore C16 , già saldato, H reoforo sinistro C14 infine I terminale di sinistra di L9 già installata.

Adesso monto i tre condensatori a foro passante che completano il filtro due PBF 2. C12 marcato 181, C13 marcato 681 e C14 marcato 181, come da lista componenti seguente.

componenti pbf2

La prossima foto mostra il circuito stampato con entrambi i filtri montati.

collage3

Adesso avvolgo le tre induttanze su torroide rosso della banda numero uno, che va da 4 MHz a 8 MHz. Si usa il conduttore più sottile il nr 30, l’altra matassina compresa nel kit.

pbf1 lista torroidi

 

Le bobile L4 e L6 sono uguali. Si usano due spezzoni di filo lunghi tredici pollici e si avvolgono 24 spire in senso orario. Per L5, invece, serve uno spezzone di sette pollici di filo per 12 spire su torroide giallo, sempre avvolte in senso orario. La prossima figura mostra i torroidi avvolti con i terminali puliti dalla vernice.

pbf1 torroidi

E questo è il circuito stampato con l’impronta dei torroidi evidenziate in blu.

pbf1 impronta bobine

 

Dopo averli montati, saldati, si fa il controllo continuità. per questo ci serviamo dei test point della prossima figura.

pbf1 test point

Tra i punti D-B si prova la continuità di L4 e L5. Tra i punti E-X si prova la continuità di L6. La prossima tabella mostra la prova.

pbf1 tabella

I test points sono facili da individuare, B reoforo destro  C10, D terminale superiore C9 , E  terminale inferiore L6, già saldata, infine X reoforo di sinistra di C11.

Adesso monto i componenti che completano il filtro. C9 marcato391, C10 marcato 152, C11 marcato 391 e le resistenze R20 75Ω, R21 120Ω e R22 75Ω. Questa la lista componenti.

pbf1 componenti

Nella prossima figura il filtro completato.

pbf1 torroidi montati

Adesso avvolgo le tre induttanze su torroide rosso della banda numero zero, che va da 1,8 MHz a 4 MHz. Si usa il conduttore più sottile il nr 30, come nel filtro precedente. Questa la lista dei torroidi e conduttore.

pbf0 lista torroidi

Le bobile L1 e L3 sono uguali. Si usano due spezzoni di filo lunghi diciotto pollici e si avvolgono 40 spire in senso orario su toroide rosso. Per L2, invece, serve uno spezzone di dodici pollici di filo per 26 spire su torroide rosso, sempre avvolte in senso orario. Bisogna fare attenzione nell’avvolgere le 40 spire di L1 e L3, non bisogna ne attorcigliare ne accavallare spire, anche se è un pò difficile avvolgere 40 spire in un torroide così piccolo.  La prossima figura mostra i torroidi avvolti e con i terminali puliti dalla vernice.

pbf0 torroidi

Le bobine torroidali vanno montate e saldate segurndo l’impronta, evidenziata in blu, della prossima figura.

pbf0 impronta bobine

Dopo averli montati, saldati, si fa il controllo continuità. per questo ci serviamo dei test point della prossima figura.

pbf0 test point

Tra i punti A-B si prova la continuità di L1 e L2. Tra i punti A-C si prova la continuità di L3. La prossima tabella mostra la prova.

pbf0 tabella

Adesso monto i componenti che completano il filtro. C6 marcato 681, C7 marcato 152 e C8 marcato 681. Le resistenze R17 75Ω, R18 120Ω e R19 75Ω. Questa la lista componenti.

pbf0 componenti

Con questo ho completato il montaggio di questo stadio.

Nei prossimi giorni pubblicherò le prove di funzionamento.

Fiorino/i3fdz

Leave Your Comment

Your Name*
Your Webpage

Your Comment*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>